Archive for the ‘varie’ Category

Crete Senesi Rock Festival 2011: si parte. Chi c’è?

Dopo l’edizione d’esordio, sta prendendo forma la seconda. Con qualche innovazione, parecchie idee, errori da correggere, entusiasmi da mantenere, adrenalina da contenere. Dalla prossima settimana tutto su www.cretesenesirockfestival.it. Lo scopo? Sempre lo stesso: my my hey hey, hey hey my my

Nel 2010 fu la prima volta: Willie Nile e Dirk Hamilton, un bagno di sangue, di fatica, di spese, di divertimento, di imprevisti e soprattutto di musica. Grandi concerti per pochi, ahinoi, eletti.
Quest’anno ci riproveremo (almeno spero!) con i soliti amici e qualche novità alla quale stiamo pensando. I problemi sono gli stessi, quindi bisogna risolverli. Forse abbandonare qualche illusione, senza rinunciare ai principi.
Idee in testa, tante: concerti gratuiti, altri on demand (cioè solo su prenotazione ma a prezzo di costo), nuovi e vecchi musicisti.
La cosa consolante è che parecchia gente ha cominciato a chiederci con grande anticipo se rifaremo il festival. E quando. E come. Buon segno, segno che qualcosa si è seminato. Silenzio invece da altri fronti (e forse non è un male).
Comunque sia, da domattina cominciano le grandi manovre per rimettere insieme la baracca e darsi appuntamento quest’estate nelle Crete Senesi.
Tutti gli interessati rimangano in contatto (stay tuned, avrebbe detto qualcuno) seguendoci su www.cretesenesirockfestival.it.
A presto…

fonte www.alta-fedelta.info

Willie Nile chiude alla grande la prima edizione del festival con un concerto travolgente, salutato in apertura da Antonio Zirilli & the Blastwaves.

Basterebbe un elenco delle cover (eccone alcune: Satisfaction, All along the watchtower, Police on my back, Rite of spring, People who died…) per far venire l’emicrania a chi non c’era. Ma il musicista di Buffalo ha scosso tutti con una carrellata di classici e alcuni pezzi del suo nuovo album “The innocent ones”, presentato in anteprima mondiale e in una speciale edizione per il mercato italiano. Ovviamente venduto “in diretta” a tutti i presenti.

Tutto è cominciato con un regalo a sorpresa per Willie, che come band di apertura si è trovato sul palco l’amico Antonio Zirilli & the Blastwaves (chi sono? Prima visitate il loro sito e poi studiatevi un po’ di genealogie del r’n'r, ci saranno sorprese). Dopodichè sono saliti on stage Frankie Lee, Johnny Pisano, Jorge Otero e Robert Anthony Noonan, ovvero Willie Nile, e lunghe ondate di rock si sono riversate nel teatrino di Rapolano Terme. Due ore di concerto tiratissimo, una manciata di memorabili cover, alcuni vecchi classici (Across the river, Poor boy, Vagabond moon) e ballate destinate a diventarlo (Streets of New York), un pensiero a chi non c’è più (Jim Carroll, Jimi Hendrix, Tuli Kupferberg) e un nuovo cd (The innocent ones) dedicato proprio agli innocenti di ogni genere, tipo, latitudine e categoria. Il tutto in bilico tra lirismo e potenza, riff e melodia. Ed una coda mattutina a leggere ad alta voce i versi di Allen Ginsberg davanti agli occhi rapiti di mia moglie Daniela. Perchè il Crete Senesi Rock Festival non è un festival “normale”, di quelli che finiscono e poi tutti a letto. E’ qualcosa che continua, tra i poggi ondulati delle Crete, nelle case, nella testa della gente.

Carpooling per raggiungere il Crete Senesi Rock Festival

Si risparmia, si inquina meno, si fanno nuove amicizie e si chiacchiera lungo il tragitto: RoadSharing.com permette in modo completamente gratuito di organizzare passaggi auto per raggiungere il Crete Senesi Rock Festival facendo carpooling… Scopri come!

Presentato oggi alla stampa il 1° Crete Senesi Rock Festival

Due grandi songwriter come Dirk Hamilton e Willie Nile (“aperto” da Antonio Zirilli, il “cugino” di Bruce Springsteen) alla prima edizione della rassegna no profit pensata da e per gli appassionati con lo scopo di portare la musica d’autore nei luoghi più suggestivi delle celebri colline.

Siena. E’ stato presentata oggi alla stampa, nei locali dell’Apt di Siena, la prima edizione del Crete Senesi Rock Festival, la rassegna ideata e organizzata dalla Scuola Esegetica – un gruppo informale di appassionati, critici e collezionisti passati per una volta dall’altra parte della barricata – con lo scopo di portare la musica d’autore nei luoghi piu’ suggestivi delle Crete ricreando le atmosfere intime dei club d’oltreoceano. Read More »

DOMANI 15 luglio alle ore 11, c/o l’APT di SIENA (via dei Termini, 6), si terrà la CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL FESTIVAL! Tutti i giornalisti sono invitati.

Gli organizzatori spiegheranno il come e il perchè del festival, il legame con il paesaggio e gli scenari rurali, i programmi futuri e soprattutto lo “spirito” dell’iniziativa. Sarà presente il presidente della Scuola Esegetica, avv. Leonardo Bonechi.