Posts Tagged ‘concerti estate 2011’

EDIZIONE 2011: 12/7, Willie Nile “privato” e acustico. Solo per chi si prenota entro l’1/7: concerto+cena a 50 €!

Cambia la formula, non la musica: il CSRF lancia i “concerti in giardino”, date solo acustiche in case, parchi, residenze private. Riservati a chi si prenota in tempo e sottoscrive in anticipo la quota di partecipazione alle spese. Massimo 60 posti e cena con i musicisti inclusa nella quota. Si comincia con Willie: show buffet sotto il leccio di casa mia!

Cari amici,
per martedì 12 luglio è prevista nel giardino di casa mia la serata di apertura dell’edizione 2012 del Crete Senesi Rock Festival.
La formula? Rivoluzionaria e rivoluzionata: concerti a numero chiuso, in luoghi privati, riservati solo a chi avrà sottoscritto in anticipo la propria quota di partecipazione,  cena per tutti in compagnia dei musicisti e successivo show per “pochi eletti“.
Si comincia il 12/7 appunto con Willie Nile, che suona in duo acustico sotto il leccio del mio giardino: un concerto per massimo 60 tra amici o appassionati, in un’atmosfera intima e di grande fascino.
La serata prevede cena rustica a buffet dalle 20.30 alle 22 e la musica. Chiusura prevista alle 24.
Un concerto “on demand” insomma, che si svolgerà solo se entro il 1/7 sarà stato materialmente raccolto il numero minimo di adesioni per coprire le spese. Il costo, tutto compreso, è di 50 euro a testa.
L’evento è davvero eccezionale. Siete invitati tutti, voi e i vostri amici, ma è necessario che mi facciate sapere il vostro interesse al più presto e vi mettiate in contatto con me (info@cretesenesirockfestival.it) per avere indicazioni su come e a chi versare l’obolo. Confido nella partecipazione, soprattutto, la suggerisco! Fatevi vivi,
Stefano

Edizione 2011: organizzazione al via!

Si parte! Ma per riuscire abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. In particolare di chi ha voglia di sbilanciarsi: c’è qualcuno disposto a dire di sì fin da subito? L’idea è di fare almeno un concerto on demand: si raccolgono le sottoscrizioni minime necessarie, si versa la quota e l’artista si esibisce solo per noi. Senza rischi, spese, calche, stress. Tune up!

L’anno scorso furono Dirk Hamilton e Willie Nile. E quest’anno? Potrebbero essere ancora loro. Più altri, magari. O forse artisti diversi.
Le idee sono tante, ma lo spirito rimane lo stesso: grandi musicisti in grandi contesti. Musicalmente parlando, s’intende. Quindi niente megaeventi, niente superstar.
L’idea? Un festival on demand. Su misura, quasi. Si fissano per tempo la band, il cachet, la data e il luogo. Dopodichè si lancia una sottoscrizione tra gli appassionati, gli amici, chi è già venuto e chi non è potuto venire, l’anno scorso, ma è come se fosse stato lì.
La domanda: sei disposto a impegnarti per 15 (o 10, o 20…) euro ed avere un festival solo per te e per quelli come te? Quota minima, insomma, tanto per partire con le spalle coperte e le spese pagate. Il resto del lavoro è gratis, lo facciamo noi, per pura passione. Guadagno zero. Solo rock and roll per gente che ama il rock and roll.
Un concerto per noi soli, fatto come in casa nostra, con i musicisti che suonano per noi e sanno che noi siamo lì per loro. Nulla di casuale.
Potremmo essere 50 o 500 o 5.000. Non importa. Più saremo, più il prezzo sarà basso. Meno saremo, più il concerto sarà intimo.
E non finisce qui.
Stiamo pensando a dei “garden concerts” acustici, fatti nel giardino di casa nostra. Set acustici: il musicista, poche decine di spettatori-amici, un contributo in denaro giusto per pagare il cachet e le spese di una cena tutti insieme, band inclusa, in una casa privata. Niente pubblico spettacolo, niente grane.
Che ne pensate? Fatecelo sapere!
Mandate idee, consigli, pareri, suggerimenti, richieste a info@cretesenesirockfestival.it.
Restate in contatto.
Ciao a tutti,

la Scuola Esegetica